;

Verona all’epoca romana

  • Tipo di escursione: a piedi
  • Durata: 3 ore
  • Costo: 150 Euro

Verona è conosciuta anche come “Roma del Nord”, perché occupa il secondo posto, dopo Roma, per la quantità di monumenti romani rimasti in città. Verona romana era un importante nodo stradale nell’Italia del Nord, perché il suo territorio era attraversato da quattro strade consolari principali.

Non è una novità, quindi, che Verona abbia profonde radici romane, la città divenne colonia romana nell’89 a.C. e durante i secoli e fino ai giorni nostri i veronesi si sono sempre sentiti orgogliosi delle loro radici romane.

Un personaggio famoso, quale l’imperatore Giulio Cesare, arrivava spesso a Verona e i cittadini credevano in tutta sincerità che si occupasse della riorganizzazione e della costruzione della città.   

Le statue di personalità famose, che sono nate a Verona, si trovano sopra la Loggia del Consiglio, e tra queste si notano quelle del poeta romano Valerio Catullo e quella del più importante architetto romano Vitruvio Pollione.

Entrando in Piazza Brà si apre la visuale sull’Arena romana, il simbolo della città. Questo capolavoro ingegneristico e architettonico è ancor oggi il più importante teatro al mondo a cielo aperto, ove al suo interno ogni anno si tiene la stagione lirica areniana. Costruito per il divertimento delle masse del popolo, dopo duemila anni, l’arena ha raggiunto un presente di grande spiritualità.

Il teatro romano fu costruito nel I secolo a.C. sul colle San Pietro e, per gli storici, è stato lo sfondo più bello della città che sia mai esistito in tutto l’Impero Romano. Noi cercheremo di immaginare la sua maestosità, dato che questa altissima costruzione si vedeva già da lontano, prima ancora di entrare in città.

Tante cose a Verona riportano dell’epoca romana, come le arcate romane del Ponte Pietra e gli eleganti monumenti funebri, la statua romana della vestale e la candida statua di Ercole. Palazzo Maffei, con gli dei greco-romani, è sicuramente un valido completamento di Piazza delle Erbe e un vivido ricordo della gloria dell’Impero Romano. Passeggiando su via Postumia si può vedere il frammento di strada romana fatta dalle pietre basaltiche con alcune impronte dei carri romani e il funerario Arco dei Gavi.

Nel programma dell’escursione:

Vedremo tutti i monumenti romani di Verona, inclusa la visita dell’anfiteatro romano (Arena) e del teatro romano, conoscendo le diverse tecniche di costruzione. Riusciremo a vedere alcuni frammenti antichi di strade romane e dei fondamenti romani, conservati nel centro storico di Verona, e riusciremo a vedere anche gli eleganti blocchi di marmo inglobati nella costruzione dei palazzi nuovi.

Conosceremo i momenti principali della storia romana d’Italia, facendo accenno alla storia romana di Verona, cominciando dalla nascita della città fino alla fine del Impero Romano d’Occidente. Durante l’escursione conosceremo i personaggi principali che hanno vissuto a Verona nell’epoca romana.

Immaginando di essere nella Verona romana, entreremo in città attraversando Porta Borsari e Porta Leoni, descrivendo la loro architettura.

Sulla piazza dell’ex Foro Romano riusciremo a conoscere alcune particolarità della vita quotidiana, ed inoltre conosceremo che cosa è stato veramente il Foro Romano per i cittadini nella vita di tutti i giorni.   

I giochi gladiatori, all’interno dell’Arena, erano parte integrante della vita dei cittadini e durante la visita dell’Arena vi racconterò molti lati curiosi della loro vita; i gladiatori erano ammirati e disprezzati allo stesso tempo e nella storia dell’Arena esistono indimenticabili eroi. All’interno dell’antica Arena riusciremo ad immergerci nella sua atmosfera ribollente di vitalità.

Non potete immaginare come può essere interessante poter vivere per un qualche attimo nella Verona romana, ritornando indietro nel tempo di duemila anni e con la fantasia che vola…

Ci vediamo a Verona nell’atmosfera dell’epoca romana,
la vostra guida Kristina.